Vestirsi di Canapa – la fibra più sostenibile

 

Vestirsi è uno dei bisogni primari dell’essere umano, insieme a mangiare e ripararsi. Già nell’Ottomila a.C. l’uomo si vestiva di lino, che insieme alla canapa è tra le fibre sostenibili più antiche a mondo.

 

 

Fino agli anni Cinquanta l’Italia era una grande produttrice, dopo la Russia, di canapa che veniva usata non solo per l’abbigliamento, ma anche per creare arredi domestici. Poi all’improvviso la produzione di canapa è scomparsa, sia per l’insicurezza dei raccolti in cui non venivano usati pesticidi, sia per la scoperta e la grande produzione di fibre sintetiche.

In pochi decenni, così, si è andata perdendo anche la capacità di lavorare questa fibra che fa bene all’ambiente per il ridotto utilizzo di risorse naturali come l’acqua e il suolo, se la compariamo al cotone coltivato in modo tradizionale.

Facilmente adattabile a tutti i tipi di terreno, infatti, la canapa lascia il suolo in ottime qualità e privo di erbe infestanti, è una fibra resistente e versatile che ha proprietà antibatteriche, è traspirante e può essere utilizzata con molte altre fibre.

 

 

Vestirsi di Canapa – la fibra più sostenibile – Inoltre la canapa è biodegradabile al 100%

 

 

Per quanto riguarda poi le emissioni di CO2, secondo il Rensselaer Polytechnic Institute, emesse dall’intero processo produttivo, nel caso della canapa si aggira sui 4kg di CO2 per tonnellate di fibra, mentre per il cotone ne vengono prodotti 6kg per tonnellate di fibra.

Oggi la canapa è al centro di una vera rivoluzione del settore tessile ed è fondamentale rendere più efficiente il processo produttivo di questa pianta, puntando su tecnologie per la raccolta e processi per la lavorazione.

 

 

Ci sono realtà come Levi’s che con l’obiettivo di ridurre sempre più il proprio impatto ambientale, puntano su processi produttivi innovativi, come quello della cotonizzazione della canapa, che permette di ottenere una fibra più morbida e indistinguibile al tatto rispetto al cotone.

Insomma, la moda ha bisogno di tornare alle origini della storia dell’essere umano per dare più valore ai materiali naturali e ritrovare quell’equilibrio con il Pianeta, che oggi sembra davvero vacillare.

 

 

Vestirsi di Canapa – la fibra più sostenibile. Per maggiori approfondimenti si consiglia la lettura:

LA CANAPA INDUSTRIALE È PIÙ EFFICIENTE E PREZIOSA DEL COTONE

Recommended Posts