L’impasto di farina di Canapa

è molto più leggero e digeribile degli impasti tradizionali!

 

 

La farina di canapa è ottenuta dalla macinazione dei semi per cui la dicitura corretta è farina di semi di canapa.

E’ caratterizzata da preziose proprietà:

  • contiene tutti gli amminoacidi essenziali;
  • non contiene glutine;
  • è ricca di acidi grassi omega 6 e omega 3;
  • ricca di fibre;
  • è ricca di sali minerali e vitamine.

Svolge un’azione protettiva e di rinforzo nei confronti dei sistemi immunitario, ormonale e nervoso e pertanto viene assimilata ad un “vaccino nutrizionale“.

La caratteristica da tenere sempre ben presente quando si utilizza la farina di canapa negli impasti è la sua percentuale. Infatti, ne basta davvero pochissima, circa il 10-15% di farina di canapa, per rendere l’impasto di colore più scuro ed il suo caratteristico sapore rustico nocciolato. Per esempio su 500 grammi di farina senza glutine per pane o pizza, bastano 50 o al massimo 70 grammi di farina di canapa.

 

 

Ingredienti per la ricetta pizza alla farina di Canapa: 

  • 500 gr di farina forte (tipo 00)
  • 60/70 gr di farina di canapa
  • Mezzo panetto di lievito di birra
  • ½ cucchiaino di zucchero
  • 10 gr di sale fino
  • 300ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiai di olio di semi di canapa

Il procedimento è valido sia per preparare il pane sia per preparare la pizza, panzerotti, focacce e torte salate.

L’impasto ottenuto avrà un colore leggermente più scuro del normale, ed un sapore con un deciso retrogusto simile alla nocciola: un elemento da considerare quando si tratterà di decidere il condimento.

 

 

Preparazione dell’impasto:

Per iniziare, setacciare la farina con un setaccio o un colino. In questo modo, eviteremo la formazione di grumi.

Aggiungere il sale e mescolare. Preparare un vulcano con la farina all’interno di un recipiente capiente.

Riscaldare leggermente l’acqua in un pentolino o al microonde.

Quando l’acqua sarà tiepida, sciogliere all’interno il lievito. Dopo aver sciolto completamente il lievito, aggiungerci un cucchiaio da caffè di zucchero o miele, per far attivare meglio il lievito. Poi aggiungere l’acqua alla farina e mescolare.

Unire l’olio, mescolare molto bene fino a far assorbire tutta l’acqua e fino a che il composto non sia più liquido.

Infarinare un piano o una superficie di lavoro e continuare a impastare fino a ottenere un composto compatto che non si attacca alle mani. Per ottenere un impasto elastico, tirarlo lungo il piano di lavoro e poi lavorare nuovamente l’impasto. Ripetere l’operazione diverse volte.

Quando l’impasto è pronto, formare una palla, cospargerla leggermente d’olio (per evitare che la superficie si asciughi troppo), metterla in una ciotola, ricoprirla con un panno da cucina umido e farla riposare per 2 ore, fino a far raddoppiare il volume. Per una pizza dal cuore più soffice e una crosta croccante consiglio di impastare nuovamente e avviare una seconda lievitazione e ricordate più la lasciate lievitare più sarà buona! C’è chi la fa lievitare per 24 ore!

Passato il tempo della seconda lievitazione, foderare con carta forno una teglia e ungerla con l’olio. Riempire una ciotola con dell’acqua per bagnarvi le mani per stendere l’impasto. Versare il contenuto del boccale sulla teglia e con le mani bagnate stendere l’impasto in modo da coprire tutta la superficie della placca. Lascialo riposare altri 10 min e poi farcisci la pizza a tuo piacimento. Dopodiché basterà infornare la pizza e cuocerla in forno già caldo a 200° per i primi 10 minuti nel ripiano basso del forno poi nella parte alta del forno per altri 15-20 minuti, sempre a 200°, fino alla completa doratura.
Sfornare e servire calda.

 

 

Per un effetto da sballo si consiglia di condire la pizza in pre-cottura con una discreta dose di olio di Cannabis! La bontà di questa pizza vi stupirà. Buon appetito.

 

 

 

Recommended Posts