Cos’è la cannabis?

La Cannabis  o canapa è un genere di piante della famiglia delle Cannabaceae (angiosperme) a ciclo annuale. La semina avviene generalmente in primavera e la fioritura in estate avanzata. L’altezza può variare da 0,5 ai 6 metri di altezza.

Differenze tra cannabis e canapa?

Non esistono differenze, Cannabis sativa è semplicemente il nome scientifico della Canapa.

Differenze tra indica e sativa?

A differenza di quello che moltissimi credono, esiste una sola specie di Canapa, la Canapa Sativa. Essendo una pianta dalle grandissimi doti di adattamento, ha subito dei cambiamenti genetici a seconda delle aree in cui si è diffusa. Nei secoli si sono distinte per forma, dimensioni e colore alcuni  generi di piante di canapa provenienti dal subcontinente indiano (Pakistan, Nepal, Afghanistan, India del nord ecc) che sono state raggruppate sotto la categoria “Indica“.

Tutte le varianti che si sono create nelle zone più equatoriali (Messico, Thailandia, Giamaica, India del sud) vengono raggruppate sotto la categoria “sativa“.

É possibile l’incrocio genetico tra due qualunque dei  genere di Cannabis esistenti sul nostro pianeta.

Come si incrociano due piante di Cannabis?

Per riprodursi la Cannabis, come quasi tutti gli esseri viventi, ha bisogno di organi (fiore) maschili e di fiori femmine. I generi di Canapa che si distinguono in piante femmine e piante maschi sono dette dioiche. Esiste anche un tipo di pianta detta monoica, la quale presenta sia i fiori maschili che quelli femminili.  L’incrocio avverrà quando il polline presente nei fiori maschili andrà ad impollinare i fiori femminili con l’ausilio del vento o di qualche animale che trasporterà il polline sul fiore femmina. Una volta avvenuta l’impollinazione, il fiore femmina inizierà a produrre semi. La pianta che crescerà da ciascun seme avrà caratteristiche genetiche differenti da qualunque altra, cogliendo in parte le caratteristiche genetiche della pianta “madre” e in parte quelle del “padre”.

Dopo che ho raccolto la canapa ricresce?

No, la pianta ha un ciclo annuale pertanto una volta terminato il suo ciclo dovrò aspettare l’anno successivo per ripiantarla. Il ciclo è dettato dalla durata delle ore di luce rispetto a quelle notturne. Nel periodo in cui si hanno più ore di luce rispetto a quelle di buio la pianta sarà in fase vegetativa. Dal momento in cui si hanno indicativamente le stesse ore di luce e di buio e le giornate vanno accorciandosi, la pianta entra nella fase di fioritura che generalmente dura attraversa i mesi di Agosto settembre e Ottobre. Per questo motivo è detta fotoperiodica.

Coltivazione cannabis indoor

Per coltivazione indoor si intende la coltivazione in ambienti chiusi in cui può avvenire l’utilizzo di lampade artificiali che fungono da sostitute del sole. In questa modo sarà possibile scegliere il fotoperiodo. Dal momento della germinazione, basterà lasciare l’apposita luce accesa 16-20 ore al giorno per fare in mdo che la pianta continui a crescere (fase vegetativa). Passando poi ad alternare 12 ore di luce con 12 ore di buio la pianta entrerà in fase di fioritura. Per arrivare a maturazione completa dei fiori saranno necessarie alcune settimane.

Come coltivare cannabis senza semi

Se sono interessato a coltivare canapa per le sue infiorescenze (cime), dovrò innanzitutto coltivare piante femmina. Per far sì che le infiorescenze non abbiano semi devo assolutamente evitare che vengano impollinate dalle piante maschio nelle vicinanze. Se ce ne sono, devo sradicarle e allontanarle prima che queste sviluppino i fiori maschili che producono polline. Una sola pianta maschio può infatti impollinare decine di piante femmine.

 

Come riconosco una pianta maschio?

Distinguere pianta maschio da pianta femmina.

Per intervenire ed allontanare al più presto le piante maschio devi imparare innanzitutto a distinguerle. Generalmente i maschi si “rivelano” qualche giorno prima delle femmine producendo nei nodi ascellari delle palline, delle sacche, le quali una volta maturate sprigioneranno il polline. Le femmine invece svilupperanno prima di tutto dei peletti bianchi laddove poi crescerà il fiore femminile.

 

Ora ne sai un po’ di più, se vuoi approfondire l’argomento, continua a seguire gli articoli del blog di Canapè.

Altrimenti….piantala!

 

 

 

 

Recommended Posts