La cannabis può aiutare a curare la psoriasi?

Molte persone pensano alla cannabis come una droga ricreativa, ma, negli ultimi anni, molti scienziati hanno esaminato come potrebbe essere benefica per la salute delle persone.

I princìpi attivi della cannabis, noti come cannabinoidi, sono responsabili dei suoi benefici per la salute.

La cannabis contiene oltre 120 princìpi attivi e tutti hanno proprietà diverse. Ciò rappresenta una sfida per i ricercatori interessati ai benefici per la salute della cannabis, poiché devono capire in che modo ogni sostanza può influenzare il nostro corpo.

Questo articolo discute le prove scientifiche sui benefici per la salute della cannabis per la psoriasi. Osserva anche i possibili rischi dell’uso di cannabis per trattare questa condizione.

 

Cos’è la psoriasi?

La psoriasi è una condizione della pelle pruriginosa e dolorosa. Un problema con il sistema immunitario provoca lo sviluppo di troppe cellule della pelle, che si accumulano in superficie prima che maturino. Queste cellule della pelle formano chiazze rosse con una copertura di squame argentee.

A volte i cerotti possono screpolarsi e sanguinare. Le persone con psoriasi possono anche presentare infiammazione e gonfiore in altre parti del loro corpo.

Secondo la National Psoriasis Foundation, fino al 30 percento delle persone con psoriasi sviluppa artrite psoriasica, che porta a articolazioni rigide e infiammate.

Al momento non esiste una cura per la psoriasi, ma il trattamento giusto può aiutare le persone a gestire i sintomi.

Alcuni trattamenti hanno effetti collaterali mentre altri diventano meno efficaci nel tempo. Di conseguenza, gli scienziati sono sempre alla ricerca di nuovi modi per gestire questa condizione.

Cannabis e Psoriasi

La cannabis contiene sostanze chimiche chiamate cannabinoidi. Il corpo umano produce naturalmente alcuni cannabinoidi.

Nel corpo, i messaggeri chimici chiamati endocannabinoidi svolgono un ruolo in molte funzioni, tra cui:

immunità
infiammazione
appetito
umore
fertilità
pressione oculare

Quando una persona usa la cannabis, i cannabinoidi nel farmaco possono influenzare alcune di queste funzioni corporee.

I ricercatori ritengono che alcuni cannabinoidi possano offrire diversi possibili benefici per la salute. Questi includono i seguenti:

Ridurre l’infiammazione

L’infiammazione è un sintomo sia della psoriasi che dell’artrite psoriasica.

Uno studio del 2009 ha scoperto che alcuni dei cannabinoidi presenti nella cannabis, tra cui alcune forme di THC, potrebbero aiutare a regolare il sistema immunitario e ridurre l’infiammazione.

Nel 2016, la ricerca ha suggerito che alcuni cannabinoidi potrebbero avvantaggiare le persone con psoriasi influenzando l’interazione tra il sistema immunitario e il sistema nervoso.

Rallentamento della crescita cellulare

Nelle persone con psoriasi, le cellule della pelle si riproducono troppo rapidamente. I cannabinoidi possono rallentare la crescita delle cellule della pelle e ridurne l’accumulo sulla superficie della pelle.

Nel 2007, uno studio ha scoperto che i cannabinoidi delta-9-tetraidrocannabinolo, cannabidiolo, cannabinolo e cannabigerolo sembravano rallentare la crescita di cellule chiamate cheratinociti nello strato esterno della pelle. I ricercatori sostengono che queste sostanze potrebbero svolgere un ruolo fondamentale nel trattamento della psoriasi

Ridurre il prurito

I cannabinoidi nella cannabis possono alleviare il prurito che si verifica con determinate condizioni della pelle, inclusa la psoriasi.

Una recensione del 2017 che esplora la rilevanza della cannabis nella dermatologia ha osservato che una crema contenente palmitoiletanolamide (PEA), che colpisce i recettori dei cannabinoidi di tipo 1, sembra ridurre il prurito nelle persone con prurigo, lichen simplex e prurito.

Gli autori hanno suggerito che i cannabinoidi potrebbero svolgere un ruolo nel ridurre il prurito.

Ferite curative

Uno dei sintomi più dolorosi della psoriasi è la rottura della superficie cutanea e il conseguente sanguinamento dei cerotti cutanei interessati.

Uno studio del 2016 sui topi ha scoperto che i recettori dei cannabinoidi svolgono un ruolo nella riparazione delle ferite. Gli scienziati hanno anche identificato alcune azioni antinfiammatorie dei cannabinoidi.

In futuro, i trattamenti che coinvolgono i cannabinoidi potrebbero aiutare a guarire le piaghe aperte causate dalla psoriasi.

Psoriasi e salute mentale

La psoriasi è una condizione a lungo termine che attualmente non ha una cura nota. Nel tempo, può avere un impatto negativo sul benessere mentale di una persona.

Lo stress può essere un fattore scatenante per le riacutizzazioni della psoriasi. Esistono anche legami tra psoriasi e depressione e, più in generale, tra depressione e infiammazione.

È scientificamente provato che Il CBD aiuti a curare Ansia, stress, ipertensione 

 

fonte: https://www.medicalnewstoday.com/articles/320086.php#potential-benefits-of-cannabis-for-psoriasis

Recommended Posts